giovedì 22 giugno 2017

dolcetti confusi e dolcetti ordinati


fig 1 vassoio dolcetti misto
quando si è invitati a cena da qualche amico, da qualche conoscente, la prima cosa che ci si chiede è :"cosa porto?" E lì la scelta è abbastanza limitata  Di solito si portano i dolci o il vino o il gelato.

Quando si portano i dolci si opta o per una torta o per un vassoio di dolcetti. bene, parliamo di questa seconda opzione: il vassoio di dolcetti. Chissà perchè, da qualche tempo a questa parte il vassoio di dolcetti portato dagli ospiti a cena è un vassoio "misto" come quello della figura 1. Che ve ne sembra? Ebbene, io lo trovo esteticamente orrendo. Come se fossero dei dolci avanzati la sera prima e assemblati alla rinfusa.

Guardate invece come è elegante un vassoio monotematico. per esempio il vassoio di cannolicchi siciliani (fig 2). Bello , simmetrico  ed elegante. O delle cassatelle siciliane (fig 3)


fig 2 i cannolicchi
Ma a questo punto sorge spontanea una critica: 
e se a uno non piacciono i cannolicchi? O le cassatelle?
Almeno con il vassoio misto c'è una diversità che può soddisfare quasi chiunque

A questa obiezione io rispondo con tre affermazioni

1) lo stesso accade quando porti una torta. Anche la torta è monogusto;
fig 3 le cassatelle siciliane
2) non sarà mica la fine del mondo se uno non mangia il dolcetto a fine cena!
3) C'è , infine, un problema igienico. Nel vassoio misto i dolci sono messi alla rinfusa così che se uno preferisce quello, chessoio, al cioccolato, e questi è posto al centro del vassoio, per prenderlo è costretto a toccare tutti quelli al suo fianco- E non è bello, oltre al fatto che ci si sporca tutte le dita. 

Nel caso del vassoio monodolce, invece , si può cominciare dal bordo a prendere il dolcetto senza gli inconvenienti sopra descritti. Infattì è così che si fa visto che sono tutti uguali e sarebbe oltremodo stravagante prendere il cannolicchio al centro!

.. Ho bisogno di uno psichiatra bravo?

pippo vinci

2 commenti:

Anonimo ha detto...


Faccio un esempio.

1) Portano dei cannolicchi.

Non mi piacciono i cannolicchi.

Per non dispiacere nessuno e rovinare la serata

alla fine (siamo al dolce) ne mangio uno.

Aggiungo anche : " che buono! dove lo hai comprato ?"

Risultato: un pò di ipocrisia ma forme salvate.

Ha un colpo di fortuna chi gradisce i cannolicchi.

2) Dolci diversi.

Tutti veri gli inconvenienti lamentati.

Tutto funziona apparentemente.

Tutti contenti.

La vita va avanti in entrambi i casi.

Un bravo psichiatra ti comincerebbe a fare un

sacco di domande ma penserebbe:

" Complimenti a lei che ha l'acutezza di porsi il problema

di cui stiamo parlando ".

Secondo me non hai bisogno di nessun psichiatra.






pippo vinci ha detto...

troppo buono