sabato 5 agosto 2017

Dieta Lascari ovvero come perdere 7 chili in 3 mesi

Premetto che gli effetti di una dieta dimagrante sono assolutamente soggettivi; ogni individuo ha un metabolismo diverso da un altro e può partire da condizioni di verse (sesso, età, peso,giro vita, altezza,  stile di vita, sedentarietà).

In altre parole ,a parità di dieta, il ritmo del calo di peso non sarà per tutti lo stesso. Io semplicemente vi indico quale sia stata la mia dieta che mi ha permesso, appunto, di perdere 7 chili in quasi tre mesi, senza grossi sacrifici.



Condizioni di partenza: 

A) PARAMETRI FISSI
Genere: maschio
Età: 62
Altezza: 180 cm
Stile di vita: sedentario
Lavoro: impiegato
Attività fisiche: yoga 2 v la settimana

B) PARAMETRI VARIABILI
Peso: 90 kg
Giro vita: 110 cm
Usanze alimentari errate: pane ad ogni pasto, pasta ogni giorno, formaggio a giorni alterni

Condizioni di arrivo :

B) PARAMETRI VARIABILI
 Peso: 83 kg (- 7 kg)
 Giro vita: 102 cm (-8 cm)

La seguente classificazione dei cibi e delle bevande viene effettuata in base alla frequenza di assunzione degli stessi o alle quantità delle porzioni. Quattro sono le categorie

1) da evitare in modo assoluto
2) da assumere con molta moderazione (es 1 volta al mese o in porzioni molto ridotte)
3) da assumere con moderazione (es 1 o 2 volte la settimana e in ogni caso in porzioni ridotte)
4) consentiti

ecco la tabella

1) da evitare in modo assoluto 

a - formaggi
b - alcolici e superalcolici
c - dolci
d - bevande  dolci e gasate
e - pizza
f - frutta secca (noci, mandorle, nocciole , noccioline, pistacchio ecc)
g - bruschette
- salumi
i - rosticceria
h- cioccolato
i - latte intero
l - stuzzichini vari
m - cibo da strada (street food)

2) da assumere con molta moderazione

a - pane (in porzioni molto ridotte tipo mezzo bocconcino a pasto meglio se integrale)
b - pasta (porzioni ridotte e solo 1 o 2 volte a settimana e meglio se integrale)
c - gelati (ma solo quelli fatti con frutta fresca)
d - zucchero aggiunto
e - cioccolato fondente

3) da assumere con moderazione

a - frutta (eccetto uva)
b - condimenti grassi (olio, burro, margarina ecc)
c - the e caffè zuccherati
d - uova (evitare le fritture)
e - cotolette



4) consentiti

a - verdure
b - pesce (da evitare quello grasso e quello fritto)
c - carne (preferibilmente bianca o rossa ma magra)
d - latte magro
e - the e caffè senza zucchero aggiunto
f - legumi (ma senza esagerare)

Per tutti i cibi non inseriti nella tabella sarà il buon senso ad aiutare a classificarli  ed inserirli in una delle categorie sopra indicate

I cibi della categoria 2 e 3 sono una sorta di jolly da utilizzare all'occorrenza. Consentono infatti di potere mangiare tutto o quasi se si è invitati a cena o se si va al ristorante con gli amici. E' sempre antipatico e scorretto dire "questo non lo mangio, sono a dieta". Si metterebbe in imbarazzo l'ospite. Si suggerisce, comunque, di utilizzare il jolly non più di una volta la settimana.


5 commenti:

Anonimo ha detto...

Perché si chiama dieta Lascari?

la trazzera ha detto...

perchè è stata concepita durante una vacanza al mare di Lascari vicino Cefalù

Erminia ha detto...

ciao, ho iniziato questa dieta che mi h aincuriosito e non sembra molto dura. Dopo circa un mese posso dire che ho sofferto la fame solo i primi giorni, poi mi sono trovata benissimo ed in 30 giorni circa ho già perso 2 chili. Ottimo!

fabio ha detto...

all'inizio è stata un po' pesante rinunciare a formaggio , salumi e dolci. Avevo sempre fame. dopo circa 6 o 7 giorni ho cominciato ad abituarmi. Ora non soffro più ed in un mese ho perso anche io qusi 3 chili. partivo da 93.

Anonimo ha detto...

in 30 giorni ho perso solo 1 chilo, ma confesso che non ho rispettato a pieno le regole dalla dieta. Ora che è finità l'estate mi potro dedicare meglio alla mia alimentaione e sono sicuro che funzionerà!