martedì 21 luglio 2015

I colti a metà

Woody Allen conosce quest'uomo?
Come si fa a capire se una persona è una persona colta? Ossia quali sono i criteri per definire qualcuno colto?

Io non sono sicuro di conoscere la risposta a questo dilemma  , ma ritengo che  esista la tendenza a ritenere colti solo quelli che posseggono una solida cultura umanistica. E ignoranti quelli che non ne conoscono neppure gli elementi basilari.

Prendiamo degli esempi noti: Vittorio Sgarbi, Woody Allen, Dario Fo, Roberto Benigni, Umberto Eco, Dacia Maraini. Li definireste o no persone colte? Chiaro che si. Ma vi siete chiesti se uno di questi grandi personaggi conosce le fondamentali leggi di Mendel? O la differenza tra riproduzione gamica e riproduzione agamica? O, ancora, sappia mettere in ordine di distanza crescente dal Sole i pianeti del nostro sistema solare? O il perché l'acqua bolle a temperature sempre più basse man mano che si sale di quota?

Attenzione, qui non si sta parlando di cultura scientifica, ma piuttosto di ignoranza scientifica. Perché gli esempi che ho citato riguardano leggi e nozioni elementari nel campo scientifico. Sono sicuro che sia Sgarbi che Benigni abbiano letto financo le opere minori e semisconosciute di Manzoni o di D'Annunzio, ma sanno come fa a nascere un pulcino?

In altre parole  se uno non sa chi ha scritto i Promessi sposi o chi ha composto la musica della Traviata, è considerato, giustamente, un ignorante abissale. Se invece non sa il teorema di Pitagora è solo uno che "ha fatto il classico" e che quindi è legittimato a non saperlo.... pur avendolo studiato!

Voglio chiudere questo post con un pensiero di Kraus, proprio sulla cultura. Un pensiero che mi sembra adatto al contenuto di questo articolo

Il valore della cultura si rivela nel modo più chiaro quando una persona colta prende la parola a proposito di un problema che sta fuori dall’ambito della sua cultura.
(Karl Kraus)

pippo vinci

5 commenti:

Classico-Diplomata ha detto...

Mi pare che sia così:
Teorema di Pitagora
"L'area del quadrato costruito sull'ipotenusa è pari alla somma delle aree dei quadrati costruiti sui cateti"
Giusto è...??

EssenzialConfuso ha detto...

Io però vorrei sapere.....non mi è chiarissimo....
da anni mi tormenta -e non mi lascia dormire!!- la ferale domanda:

Come nasce il pulcino (pio)....????
Chi è nato prima, l'uovo o la gallina?

Qualcuno mi aiuti...!!!


Anonimo ha detto...

L'uovo!

Anonimo ha detto...

Allora il massimo è avere fatto il liceo classico seguito da una laurea in scienze!!! Troppo banale...

la trazzera ha detto...

n o n è il massimo, ma aiuta. Devi essere anche intelligente, avere interessi, leggere molto ( e bene), viaggiare, frequentare gli ambienti adatti, le persone giuste, ricevere e raccogliere tanti stimoli ecc ecc ecc . Il post non è certo un trattato esaustivo sull'argomento, ma può dare alcuni spunti per argomentare....come hai fatto tu