mercoledì 21 agosto 2013

palermo: vivibile fuori stagione

Via Libertà in summer, by night
La città è vuota, le urla, le puzze e gli schiamazzi , si sono spostati sulla costa. Quella costa  tanto affascinante e romantica in inverno quanto invivibile e caotica in estate. Addaura, Barcarello. Mondello, Isola delle Femmine, Sferracavallo, Baia del Corallo, Porticello ecc.

La nostra città quindi fa il cambio di stagione e si scopre che quella “fuoristagione” è sempre più bella di quella “on time” Via Libertà torna quasi ai fasti sereni della bella èpoque, mentre ai tavoli dei pochi bar lungo il viale, i pochi avventori si godono fresco, silenzio, tanquillità e relax. Tutti in un unico drink, senza doversi spostare oltr'Alpe per godere delle stesse cose.

Piazza Bologni e Piazza San Domenico, liberate dalle macchine e dal racket dei posteggiatori abusivi, si vestono di colori e di atmosfere inusitate per la nostra città violenta e pesante da vivere. Addirittura ecco le eleganti divise dei vigili urbani, che fanno pendant con i colori della notte, che appaiono come completamento di un quadro quasi idilliaco e rassicurante. Dove siano questi vigili durante il caos autunnale, resta un mistero.

Spostarsi da una locale all'altro per consumare una cena leggera ed estiva, diventa un piacere. Birra e pizzetta  al microbaretto di piazza Bologni, Cremolosa (cremolada o  granitosa) al Fiamma,  gelato ai tavoli del decentrato, ma sempre ottimo bar Esedra. Il tutto senza fudda e senza stress percorrendo le
vie più dritte , senza stressanti e continue deviazioni per evitare tappi, semafori, scavi perenni o misteriosi sensi unici.

Ma c'è pure la Palermo “on time”, quella delle coste, prese d'assalto dai  villeggianti che in questi giorni tornano ad occupare le loro case abusive sulla costa  (oggi sanate , per carità!) e che ricreano, sul litorale, la loro metropoli preferita fatta di  urla , schiamazzi, macchine in seconda  e terza fila, o adagiate ad occupare l'intero marciapiede. E poi ancora musica  a manetta, munnizza ben distribuita ovunque (dico o v u n q u e), manifestazioni di palermitanismo estremo   unnegghiè e tanto, tanto  spargimento di stress.

Ma dove sono le rilassanti e rassicuranti divise azzurre  di vigili urbani? Niente all'orizzonte. Sono nella zona “fuori stagione” a godersi qualche multa facile, facile.. senza fudda!


pippo vinci

post pubblicato anche ul sito rosalio.it

Nessun commento: